La Democrazia e la Libertà

Tempo fa scrissi “Essere Controcorrente ed essere Liberali” http://forzaliberta.com/blog/2013/10/essere-controcorrente-ed-essere-liberali/
partendo da un interessante articolo di Marcello Veneziani.
Ora mi piacerebbe sottoporre a lettura un altro articolo di Veneziani “Quando la democrazia diventa raggiro” leggibile dal link
http://www.ilgiornale.it/news/interni/985773.html
SoffermateVi soprattutto sul finale:
“Più si va avanti e più mi convinco che la libertà è un bene insostituibile ma il suffragio universale è un solenne raggiro e la democrazia una finzione oscena che non diventa dispotismo perché i veti incrociati ne assicurano l’impotenza, oltre che l’inefficacia.”
Non posso che essere d’accordo sulla prima parte “la libertà è un bene insostituibile”. E sulla seconda? È uno sfogo o è verità?
Rispondo solo con due frasi che ritengo innegabili: la società in cui al centro è posta la Libertà (non intesa come egoismo) non può che essere il più lontano possibile dalla dittatura. Una società con elezioni non è detto che abbia al suo interno individui liberi.

Questa voce è stata pubblicata in Gli Scritti di Forza Libertà e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a La Democrazia e la Libertà

  1. Gianclaudio scrive:

    Faccio riferimento alla definizione data da Wiki sul liberalismo, o nella fattispecie ad una parte della definizione che, secondo me di “Cavouriano” pensiero racchiude appieno la visione liberale in ogni senso, sia esso, politico, economico, sociale e personale.
    “Il punto di vista dell’individuo e il godimento della libertà individuale è considerato il parametro valido per giudicare la bontà di un ordinamento politico/sociale. In quest’ottica i poteri dello Stato devono incontrare limiti ben precisi per non ledere i diritti e le libertà dei cittadini.”

    Visto ciò, proporrei a chiunque si voglia, manger di industria, artigiano, medico, avvocato, panettiere, operatore scolastico, elettricista, operaio metalmeccanico, ecc…

    proporrei di fare mente locale sulla propria situazione personale, allargarla poi al suo ambito familiare, per poi passare a quello degli amici, dei conoscenti, e valutate queste situazioni possa dirmi se riconosca che almeno una tra tutte le persone che ha preso in considerazione possa dire che, ad oggi, lo stato gli garantisca e gli crei quelle condizioni tali per cui diritti e libertà gli siano tutelate.

    La cosa che mi preoccupa fortemente è che la stragrande massa del popolo italiano vive nella convinzione che non sia suo dovere muoversi per dare un esempio, tocca sempre a qualcun altro muovere, viver in un totale immobilismo…
    Poi quando si fa qualcosa, ci si muove per fare piccole e sparute “rivoluzioni”, che sfociano magari con classiche baruffe da stadio con feriti e se ci scappa il morto….
    si leggono sempre più spesso su vari social stupidaggini che vanno dalle serrate dei negozi alle giornate di sciopero degli acquisti, mi chiedo se quelli che propongono tali sciocchezze si rendono conto che l’unico danno, lo fanno hai loro vicini, ma che a chi ha il “cadreghino” sotto le “chiappotte d’oro” a chi vive prendendo per il naso circa 59 milioni di persone, questi piccoli giochini non scalfiscono minimamente, questa gente non ha rimorsi di coscienza per padri di famiglia che per disperazione si tolgono la vita, e secondo alcuni demagoghi dovrebbero attivarsi per una serrata di 10 giorni?

    mi verrebbe da scrivere molto altro, ma mi rendo conto di essere già andato OT
    ribadisco solo che chi ah l’idea di vivere in un paese libero ed essere libero, in Italia o è un illuso o non conosce il termine libertà.

  2. calgra scrive:

    Caro Lucio…
    finalmente !!!
    ma, non è stato solo il ritardo del fare FINALMENTE il login ( che, come t’ho detto l’avrei fatto, come è stato, con l’aiuto del tecnico, chè a me ” non riusciva ” ed era una stupidata… ma di quelle!!!)
    E’ che è un periodo maledetto.
    a me piace come e quel che scrivi, ho letto anche la “risposta” che GIANCLAUDIO ha scritto…ma…quel che sfugge alla stragrande maggioranza di chi vuole parlare di LIBERTA’ è la sottile tela di ragno che la sinistra ha costruito da che è nata, per IMPRIGIONARE e CONTROLLARE la mente del POPOLO provocando degli equivoci tipo
    Questo, unito all’abilità di indurre all’ODIO per tutti quelli che ti appaiano RICCHI…e si, perchè non serve esserlo realmente !!!!
    ma vi rendete conto che ” L’INCITAMENTO ALL’ODIO” è entrata come materia di studio nelle UNIVERSITA’ ITALIANE ? per esempio in SOCIOLOGIA…anzi sembra addirittura in quella di FILOSOFIA ( che è un assurdo ! un ossimoro ! FILOSOFIAAAA!!!! maddài !!)
    LIBERTA’, LUCIO, QUANDO LESSI LA TUA PAGINA DI PRESENTAZIONE ti avrei baciato per la tanta volontà ed il tanto OTTIMISMO che conteneva !!!
    in pratica vorresti ” riprendere” in esame il significato della parola LIBERTA’ di cui tutti si riempiono la bocca senza capirne il VERO SIGNIFICATO !!!
    LORO c’hanno messo cento anni per DECOMPORRE i tanti cervelli….
    NOI di quanto dovremmo disporre ?
    Ma non ti sei accorto che, non solo in Italia, MA NEL MONDO, il popolo ama ragionare con la PANCIA ???
    Ma non ti sei accorto ( non VI SIETE) che per demolire un soggetto, a maggior ragione se ha FATTO COSE FORMIDABILI nella sua vita o per il PAESE….basta attribuirgli attività sessuali ( di quelle che comunemente non si usano tra coniugi ) ed ecco che IL MONDO LO SCHIFA E LO METTE DA PARTE dimenticando tutto il resto?!?!
    VIVIAMO IN UN MONDO IPOCRITA, PERBENISTA, MORALMENTE PUTREFATTO…. e ci fanno spendere fior di quattrini per far PROCESSI ai corruttori…

    quanto sopra però solo se parliamo di uomini o donne che NON APPARTENGONO ALLA SINISTRA diversamente, anche quando si tratta di cose sconvenienti, non per il fatto in sè quanto per il DOVE è stato consumato ( vedi clinton ) allora beh, vabbè…si sà è un uomo, e…LEI chissà che chiedeva !!!! ragazzate!!! etc etc
    LIBERTA’ E’ UNA PAROLA GROSSA troppo grossa perchè la massa la possa recepire, gliela devi ADDOLCIRE
    GABER ( strano sembra sia stato di sinistra, bah! da quel che ha lasciato ne dubito…) ne ha fatto una canzone…libertà è responsabilità, è partecipazione…
    ascoltatela dovrebbe diventare il NS INNO !!!capirai, toglieremmo la sedia da sotto il deredano ai sinistri se lo facessimo…ma come? era uno dei NOSTRI!!!!
    SI MA QUEL CHE CANTAVA ERA NOSTRO!!!

    gli eventi precipitano, visto? RENZI, TERZO GOVERNO “TECNICO” CONSECUTIVO
    S’ E’ PRESO IL GOVERNO ( il Berlusca l’appoggia…e vorrei vedere che non lo facesse!!! sarebbe una follià un occasione del genere studiata da mesi da quei gienialoni…)
    ora aspettiamo gli eventi!
    oggi, mi sono presa una giornata tutta per me, e, gran parte la voglio dedicare a NOI, perchè credo sia arrivato il momento di CONCLUDERE quel che vogliamo e possiamo fare per il ns futuro, e non disperdere l’opportunità di avere l’ON MARTINO come ns rappresentante…sono giorni che non sò più niente, ero rimasta a decidere di comporre una lettera/appello di tutti noi FORZISTI da divulgare il più possibile e far arrivare, naturalmente a S.B. spero di trovarti nel blog ADAM e che quest’idea si concretizzi insieme alla messa a punto di una strategia, che, come si sà…senza quella si disperdono energie e non si arriva ad alcun risultato….
    ciao, e perdonami, ma se ” spendo” il mio tempo tra gli ADAM non me ne resta per altro, almeno al momento !
    buona giornata
    calgra

Lascia un Commento