Digressione scientifica

Osservava il premio nobel per la fisica Max Planck, pilastro della fisica contemporanea, che “una verità scientifica nuova non trionfa convincendo i suoi oppositori e rivelando loro la luce, ma piuttosto perché a un certo punto gli oppositori muoiono e cresce una nuova generazione che ha familiarità con essa”.
Se succede questo in ambito scientifico, pensate cosa possa succedere negli altri ambiti del sapere umano…

Questa voce è stata pubblicata in Gli Scritti di Forza Libertà e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento